fbpx

Su di me

Pubblicità

Barcellona, agosto 2019

Mi chiamo Chiara Elia. Sono una mamma italiana, di Roma, che vive a Barcellona dal 2013. In questa città ho dato alla luce due bimbi, una femminuccia nel 2014 e un maschietto nel 2017. Ho la maturità classica e una laurea in Sociologia con indirizzo di Comunicazione e Mass Media (tesi di laurea in Sociologia della Famiglia). Dal 2008 ho pubblicato tre libri di poesia (visibili al link http://www.chiaraelia.jimdo.com ) inoltre due di favole e nel 2016 un romanzo dal titolo “Storie Trasteverine”, una storia d’amore e un omaggio a un quartiere che ho amato della mia città, Trastevere. (Per chi volesse il libro è in vendita presso la libreria italiana Le Nuvole a Barcellona nel quartiere di Gràcia).

Il mio romanzo “Storie Trasteverine” alla libreria italiana Le Nuvole a Barcellona.

La mia passione per la scrittura e la scelta personale di fare la mamma a tempo pieno per i primi tre anni di vita dei miei figli, evitando così l’asilo nido, mi ha portato alla consapevolezza di aprire questo blog il 10 luglio 2019. Mia madre erano anni che me lo consigliava, Chiara, scrivi un blog! All’epoca non mi sentivo ispirata. Oggi, dopo mesi durante i quali una voce sempre più vivida mi invitava a farlo, ho concretizzato questo sentire, da pensiero è divenuto realtà e ne sono entusiasta. La mia mission è quella di parlare alle mamme (e ai papà) all’estero che come me vivono la genitorialità fuori dal territorio nazionale, con i pro e i contro che ciò comporta. In senso lato poi mi piacerebbe rivolgermi anche a tutte quelle mamme che stanno crescendo i figli da sole in Italia, in particolare a chi non ha appoggi familiari nell’immediata quotidianità, come nonni e zii e si gestiscono di conseguenza la loro giornata da sole. Siete tante vero? Questo è ciò che succede anche me a Barcellona. L’organizzazione della mia maternità ricade solo sulle mie braccia dalla mattina alla sera (poi arriva mio marito, ma è ora che i bimbi vanno a dormire!). Con il fine settimana la situazione cambia, perché ripartisco di più il tempo con mio marito. Ciò succede a varie mamme italiane in altre parti del mondo o in Italia stessa, perciò in senso lato il mio blog è rivolto a tutte le mamme in questa situazione. In sintesi mi piacerebbe essere di conforto e di creare un confronto solidale con tutte quelle mamme che si affacciano ai diversi panorami delle realtà genitoriali per la prima volta o con quelle che cercano una voce esterna, che possa essere loro di ispirazione. Inoltre il blog è aperto anche a coloro che siano incuriositi dalle storie di vita. Descriverò inoltre la mia esperienza nel vivere usi e costumi di altra cultura, nel mio caso vi illustrerò quella catalana. Mi piacerebbe inoltre poter far riflettere i connazionali rimasti in patria, cambiare in meglio si può. Attraverso il confronto con ciò che succede all’estero molte situazioni si possono migliorare. Guardare al “diverso” vuol dire crearsi molte più opportunità per arricchire il proprio intorno. Articolo dopo articolo parlerò con il cuore e con consapevolezza dei miei valori di donna, di mamma e di italiana all’estero. Detto ciò, cominciamo. Che Come vivere da mamme all’estero abbia inizio!

Barcellona, agosto 2019
Pubblicità

error: Content is protected !!